Poco movimento? Ecco i toccasana contro i piccoli acciacchi!

Poco movimento? Ecco i toccasana contro i piccoli acciacchi!

Tutto il giorno a casa per lavorare in smartworking, niente vacanze sulla neve o passeggiate in riva al mare ed ecco che subentrano i primi acciacchi.

In questo periodo particolare in cui siamo costretti a passare tanto tempo a casa è sempre più frequente sentire parlare di giovani che lamentano gli stessi fastidi di salute degli anziani.

La sedentarietà, l’uso prolungato di computer e tablet e il mantenimento per lungo tempo di posture sbagliate possono infatti portare a mal di schiena, dolori cervicali e articolari, emorroidi e artrosi…tutte problematiche che non dovrebbero toccare le fasce di età più giovani!

Questi piccoli fastidi non vanno ignorati o presi sottogamba in quanto possono cronicizzarsi e riflettersi negativamente sulla qualità di vita anche tra i giovani adulti.

 

Come possiamo prevenirli e evitarli?

Sicuramente praticando attività fisica.

L’attività fisica regolare e di intensità adeguata alla persona aggiunge anni alla nostra vita ed è di cruciale importanza per il mantenimento di un buono stato di salute permettendo di prevenire l’insorgenza di molti fastidi e malattie.

Le restrizioni di questo periodo che ci impongono di rinunciare a palestre e piscine e l’abitudine di impiegare il nostro tempo libero in attività online come serie TV e social, riduce senz’altro il tempo nel quale possiamo praticarlo.

Allora l’unica soluzione è il semplice ed efficacissimo stretching.

Bastano 15 minuti per soddisfare le esigenze quotidiane, ma nessuno ci vieta di ripeterlo più volte al giorno.

Vi proponiamo qui di seguito degli esercizi di yoga che possono essere fatti tranquillamente a casa:

 

KASHTHA TAKSHANASANA - IL TAGLIA LEGNA:

scioglie le tensioni nell’area pelvica ed ha un buon effetto sui muscoli della schiena situati tra le scapole, sull’articolazione delle spalle e sui muscoli alti del dorso, senza contare che aiuta a liberare la frustrazione e alleggerire l’umore.

 

1. Siediti nella posizione accovacciata con i piedi sul pavimento separati di poco. Le ginocchia sono, invece, ben separate e piegate

2. Intreccia le dita delle mani e portale sul pavimento, tra i piedi. Raddrizza le braccia e mantienile distese per tutto l’esercizio. I gomiti vanno tenuti all’interno delle ginocchia

3. Solleva le braccia sopra il capo allungando la colonna vertebrale e guarda le mani in alto. Dai un colpo verso il basso con le braccia, come per tagliare della legna espirando

 

JATHARA PARIVARTANASANA - TORSIONE DA SDRAIATI:

migliora la postura, estende i muscoli della schiena e delle gambe, allunga la colonna vertebrale ed ha un’azione calmante sulla mente.

1. Sdraiati sulla schiena, porta le braccia ai lati del corpo con i palmi rivolti verso il basso assumendo una posizione di T.

2. Piega il ginocchio destro al petto ed espirando portalo verso sinistra aiutandoti con il braccio sinistro.

3. Ruota il capo a destra ed assicurati che entrambe le spalle rimangano aderenti al pavimento.

Fai prima la posizioni in modo dinamico sia a destra che a sinistra, poi rimani nella statica

dai 5 ai 10 respiri per lato.

 

Per ottenere risultati più velocemente è utile associare a queste pratiche altri rimedi che provengono dalla natura.

 

L’arnica, fiore dal colore del sole, è un rimedio universale per attenuare fastidi dovuti a varie problematiche come tensioni muscolari e indolenzimenti.

Un altro principio attivo importante per i fastidi dell’apparato muscolo scheletrico è l’artiglio, pianta ricca di iridoidi, che si è dimostrata attiva nelle situazioni come mal di schiena, mal di testa e artrite reumatoide, da artrosi cervicale, dolori alla cervicale.

Per dolori cronicizzati è bene assumere anche un rimedio per via orale e in questo caso sono utilissime le tinture madre.

Le più indicate sono artiglio del diavolo, zenzero, spirea ulmaria e curcuma.