Pesantezza delle gambe: tutto quello che dobbiamo sapere

Pesantezza delle gambe: tutto quello che dobbiamo sapere

Il benessere delle gambe influenza quello di tutto il corpo.

Le gambe infatti ci permettono di muoverci, di spostarci, stare in piedi e praticare sport ma è facile avvertire un senso di gonfiore e pesantezza alle gambe.

Queste sensazioni sono dovute a una cattiva circolazione imputabile alla mancanza di movimento e a una vita sedentaria e tendono ad amplificarsi con l’arrivo della stagione calda.

Anche la frequentazione di locali surriscaldati, come la postura che si assume in ambito lavorativo può andare a intaccare la circolazione e favorire le sensazioni di muscoli indolenziti e gambe stanche.

Le persone che soffrono di più di queste problematiche sono quelle che svolgono lavori in cui rimangono tanto ore in piedi o tanto sedute, in una posizione statica. 

Rimanere nella stessa posizione infatti causa un rallentamento del flusso sanguigno attraverso le vene e i capillari in tutto il corpo.

In questi casi, è importantissimo riuscire a cambiare postura intervallando il lavoro a brevi camminate per sgranchire le gambe.

In questo modo, viene riattivata la circolazione e non si ferma la pompa naturale che abbiamo nelle gambe costituita dai muscoli che contraendosi spingono il sangue verso il cuore per riossigenarlo.

Da non sottovalutare anche la postura notturna. 

Se si è abituati a dormire in determinate posizioni, ad esempio con le gambe molto contratte, non è insolito svegliarsi al mattino con formicolii e gambe addormentate.

 

Esistono 3 fattori indicatori della cattiva circolazione:

  • La comparsa di crampi 
  • Piedi freddi. Quando la circolazione non è perfetta fino alle punte dei piedi, gli arti inferiori infatti, ne risentono e risultano freddi.
  • Caviglie gonfie e capillari dilatati e visibili

 

Tra i fattori che vanno ad intaccare l’elasticità venosa e capillare fondamentale per il passaggio di sostanze nutritive e per l’eliminazione delle sostanze di scarto da tutto l’organismo ci sono:

-Sovrappeso

-Sbalzi ormonali, come la menopausa, i giorni a ridosso delle mestruazioni e la gravidanza

-Fumo

-Alcool che va a dilatare vene e capillari favorendo un accumulo di sangue nelle gambe.

 

Cosa fare?

Innanzitutto, curare molto bene la pelle dei piedi perché sono i primi a risentere della mancanza di nutrienti. La pelle va idratata frequentemente perchè spesso si presenta secca e con duroni che possono anche spezzarsi. In questi casi, il processo di cicatrizzazione è molto più lento dovuto alla scarsa circolazione.

In secondo luogo, una regolare attività fisica nel tempo libero che rappresenta un aiuto fondamentale per sentirsi meglio accompagnata da un’alimentazione sana e equilibrata. In questa stagione è consigliato consumare frutta e verdura di colore viola

Quali prodotti?

Le Tinture con Ippocastano e Centella che favoriscono il benessere di tutte le gambe.

Il gel rinfrescante a base di estratti naturali di Ippocastano e Centella che ripristinano i normali scambi nutritivi e donano una immediata sensazione di freschezza molto piacevole durante questa stagione calda.

Si può applicare anche sotto le calze, sui piedi e su tutta la gamba.