La Primavera secondo uno stile di vita Ayurvedico!

La Primavera secondo uno stile di vita Ayurvedico!

Oggi, ritorniamo sulle costituzioni Ayurvediche, perché domenica scorsa è stato l’equinozio di Primavera! Con il termine equinozio, dal latino "aequus" che significa “uguale” e nox “notte”, si entra nel periodo in cui le ore di buio e di luce sono identiche. Facciamo prima un piccolo ripasso sull’Ayurveda: questa medicina ritiene che l’energia del nostro corpo ci comunichi chiaramente quando siamo fuori equilibrio, suggerendoci, grazie alla manifestazione di sintomi chiari e precisi, gli scompensi su tutti gli aspetti della nostra vita. Il corpo fisico è pervaso da tre dosha (costituzioni: VataPittaKapha), che sono accomunate da diverse energie vitali in proporzioni differenti. Queste determinano, tramite il loro stato di equilibrio o squilibrio rispetto alla costituzione individuale, lo stato di benessere o malattia dell'individuo. Ogni dosha è composto da diverse qualità e caratteristiche fisiche e mentali.

L’Ayurveda sostiene che ad ogni stagione corrisponda un dosha (costituzione). Siccome tutti possediamo tutte e tre le costituzioni, con due che prevaricano sulla terza, a seconda della stagionalità e dell’età, dobbiamo continuamente pacificarle, perché si modificano e cambiano.

L’inverno aumenta Vata (costituzione delle persone freddolose, secche e creative) e dev’essere pacificato. Kapha (costituzione delle persone più radicate, solide, pigre e robuste) si scioglie in primavera provocando affaticamento ed allergie e va gestito. In estate il calore indebolisce il fuoco digestivo (Agni) si consuma energia e cresce Pitta (costituzione delle persone fiammiferine, forti e decise) e va pacificato.

In Primavera quindi, secondo la Medicina Ayurvedica Kapha (la costituzione della pigrizia e del tepore) è da pacificare. In questa fase dovremo portare molta attenzione a depurazione, alimentazione, stile di vita e attività fisica che influenzano Kapha, il dosha di questa incantevole stagione! Una routine di vita che segue le stagionalità, è fondamentale per una vita energica, felice e piena di benessere. Per pacificare Kapha, iniziamo un periodo di detossinazione del corpo: le tossine accumulate durante la stagione precedente, che è ricca di Vata, vengono fuori in primavera ed è necessario eliminarle.

L’inverno, porta a diversi squilibri nel corpo, tra cui pelle impura, torpore, senso di pesantezza e il metabolismo rallentato. Per agire profondamente ed essere performanti, concentrati a lavoro e attivi in famiglia e a casa: rispettatevi e adoperate qualche piccolo accorgimento.

  • Ascoltate musica vivace e divertente per non lasciarvi prendere dalla pigrizia;

  • Preferite cibi leggeri, facili da digerire e tiepidi (meglio se caldi);

  • Favorite i sapori piccanti, amari ed astringenti come verdure a foglia verde, cavoli, ceci, piselli, lenticchie, latte di soia, formaggio di capra non salato e non speziato, semi di zucca, semi di lino e semi di girasole (in piccole quantità), cereali come orzo, amaranto, grano saraceno e riso integrale.
      
  • Svolgete attività fisica giornaliera, che in Kapha è importantissima per migliorare il metabolismo! Fate almeno 45 min: dalla passeggiata al sole, al jogging, alla biciclettata.

  • Avvaletevi di prodotti per la depurazione e della proprietà delle piante vegetali come Betulla, Ananas, Griffonia e Guaranà per pulirvi dalle tossine accumulate in inverno;

  • L’orario migliore per praticare attività fisica in questa stagione è dalle 06.00 alle 10.00, ma anche dalle 18.00 alle 22.00. Non ci resta che augurarvi una buona Primavera all’insegna del benessere!