L'autunno e i primi malesseri!

L'autunno e i primi malesseri!

Con l’arrivo dell’autunno e l’abbassamento delle temperature automaticamente si presentano i consueti malesseri che interessano le prime vie aeree.

Spesso non sono gravi, ma sono molto fastidiosi, perché interferiscono con la vitale funzione della respirazione. 

Le cause fisiche delle malattie da raffreddamento non sono legate solo al freddo.

Infatti si può stare a -20 gradi senza ammalarsi oppure è possibile prendere il raffreddore anche in piena estate. 

L’apparato respiratorio è sede di scambi con il mondo esterno e per questo è dotato di sistemi di difesa contro batteri, corpuscoli e inquinanti di vario genere e i disturbi da raffreddamento sono proprio la conseguenza dell’attivazione di queste difese. 

L’atto della respirazione coinvolge sia il nostro lato conscio che l’incoscio: in effetti possiamo modificare il respiro a nostro piacimento, ma come distogliamo l’attenzione esso riprende a funzionare autonomamente, rispondendo alle necessità fisiche (sforzi, corse, digestione) ed emotive (paura, amore, angoscia). 

Si può definire la respirazione un “flusso circolare continuo che dura tutta la vita”. 

I disturbi che interessano l’apparato respiratorio sono il segnale che abbiamo bisogno di riposo e di una pausa nella nostra vita frenetica e dalle situazioni che ci apportano stress e fanno abbassare le difese immunitarie.

La natura ci offre diverse soluzioni per donare sollievo a questi disturbi una di esse è il timo.

IL TIMO 

È un piccolo cespuglio perenne sempreverde, alto fino a 30-40 cm, con fusto ramificato, piccole foglie ovali color grigio-verde e fiori bianchi o rosati.

È impiegato regolarmente nella vita quotidiana, sia in cucina sia nei trattamenti terapeutici.

L’olio essenziale che se ne ricava ha un caratteristico odore aromatico e diffuso nell’ambiente domestico aiuta a proteggere tutti i membri della famiglia e la casa. 

Fin dai tempi antichi l’olio essenziale era utilizzato come potente antisettico in particolare a livello polmonare, da qui la sua utilità in caso di affezioni che coinvolgono il tratto respiratorio.

È infatti uno degli oli essenziali di elezione per i fastidi che coinvolgono le prime vie aeree in combinazione ad altri oli quali Eucalipto e Tea tree.

Lo ritroviamo anche come aromatizzante nelle caramelle balsamiche.