Allergie di Primavera: strategie per difendersi

Allergie di Primavera: strategie per difendersi

Le strade si dipingono di colori brillanti, le temperature si alzano e le giornate si allungano… è arrivata la primavera!!

Siamo nel periodo in cui tutta la natura si risveglia, i fiori sbocciano, le piante germogliano e l’umore migliora a tanti, ma non a tutti…

Chi soffre di allergie, infatti, non scalpita proprio per l’arrivo di questa stagione!

La primavera è il momento dell’anno più critico per queste persone perché è la stagione in cui la concentrazione aerea di pollini è più alta e perciò le allergie raggiungono il loro culmine.

L’allergia al polline è la più comune forma allergica e colpisce ragazzi e adulti senza discrezione con sintomi che possono essere confusi con quelli di un semplice raffreddore.

A differenza del comune raffreddore, che è causato da un virus, le allergie sono dovute a una risposta eccessiva del sistema immunitario ad allergeni presenti nell’ambiente che vengono erroneamente identificati come potenzialmente nocivi dal nostro organismo.

I sintomi più comuni sono quelli che riguardano le prime vie aeree, il naso, la gola, ma anche gli occhi e comprendono gli immancabili starnuti, la lacrimazione degli occhi, i pruriti frequenti di naso e/o occhi, il naso che cola e congestione nasale.

Le persone che soffrono di questi disturbi vivono male questo periodo perché va ad incidere sulla loro qualità di vita, sul sonno e sul loro umore.

Per avere un po’ di tregua è possibile mettere in atto alcune piccole strategie:

  1. Effettuare una pulizia frequente degli ambienti di casa riservando maggior accortezza a poltrone, tappeti, letto e biancheria
  2. Evitare di fumare sigarette, anche quelle elettroniche 
  3. Tenere i finestrini chiusi in auto e evitare di arieggiare frequentemente i locali di casa
  4. Evitare di stare all’aria aperta dopo la pioggia in quanto gli allergeni si disperdono maggiormente nell’aria
  5. Effettuare docce quotidiane lavando anche i capelli perché spesso i pollini, volando, possono rimanere intrappolati nelle chiome
  6. Evitare, se possibile, di frequentare luoghi dove l’erba è stata appena falciata
  7. Indossare quando si sta all’aria aperta, oltre la mascherina che protegge naso e bocca, anche gli occhiali da sole 
  8. Limitare il tempo trascorso all’aria aperta nelle ore centrali della giornata 

 

 

La natura oltre a regalarci grandi starnuti, ci dona delle soluzioni molto efficaci per fronteggiare questo problema.

Da annoverare sicuramente il Ribes Nigrum, che si comporta come “antistaminico naturale” modulando le manifestazioni allergiche e potenziando il sistema immunitario.

Anche l’Aloe, grazie alla presenza di Acemannano e di altri ingredienti funzionali, è un’alleata preziosissima del nostro organismo: aumenta infatti la tolleranza agli allergeni e diminuisce la violenza della risposta immunitaria per poter godere in tranquillità dei tepori primaverili.